REFERENDUM COSTITUZIONALE 2020

Domenica 29 MARZO 2020 si svolgerà un Referendum Costituzionale per l’approvazione del testo della legge costituzionale concernente “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari” indetto con Decreto del Presidente della Repubblica del 28 gennaio 2020 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale nr. 23 del 29 gennaio 2020.

Si vota dalle 07:00 alle 23:00

 

Decreto DPR 28 gennaio 2020

 

Il testo del quesito referendario che sarà stampato sulla scheda per votare è il seguente:

«Approvate il testo della legge costituzionale concernente “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”, approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - Serie generale - n.240 del 12 ottobre 2019?»

 

 

ASSEGNAZIONE SPAZI PROPAGANDA ELETTORALE

In occasione delle consultazioni referendarie, ai sensi dell’art. 52 quarto comma della Legge 352/1970 e s.m.i. e dell’art. 4 della Legge 212/1956, l’assegnazione degli spazi di affissione elettorale è destinata ai partiti o gruppi politici rappresentati in Parlamento nonché ai comitati  promotori del referendum.

Gli spazi per la propaganda elettorale  in occasione dell’indizione di Referendum devono essere richiesti con apposita domanda da presentare al Sindaco.

Per il Referendum del 29 marzo 2020 le domande devono pervenire alla Giunta Comunale   entro lunedì 24 febbraio 2020, 34^ giorno antecedente quello della votazione.

Le domande presentate da partiti o gruppi politici rappresentati in Parlamento o promotori del referendum dovranno  essere sottoscritte dai rispettivi organi nazionali o parlamentari o dai rispettivi organi a livello regionale, provinciale o comunale,  con allegata la fotocopia di un documento di identità valido del richiedente.

Le domande  presentate dai Comitati  promotori del referendum dovranno essere sottoscritte da almeno uno dei promotori stessi.

Le istanze potranno  essere sottoscritte anche da persone delegate da uno dei suddetti soggetti abilitati,  purché corredate del relativo atto di delega. 

Nessuna autenticazione è richiesta per la sottoscrizione delle domande o delle deleghe.

Le domande di assegnazione degli spazi dovranno pervenire al comune entro il termine ultimo di lunedì 24 febbraio 2020 mediante consegna a mano o con posta ordinaria o posta elettronica certificata oppure, ove necessario, anche a mezzo fax.

La Giunta Comunale stabilisce ed assegna gli spazi fra il 33° ed il 31° giorno antecedente la consultazione, ovvero fra il 25 ed il 27 febbraio 2020.

Gli spazi assegnati saranno resi noti mediante pubblicazione sul sito del Comune. 

A partire dal 28 febbraio 2020  l’affissione di stampati, giornali murali o altri manifesti di propaganda diretta deve  essere  effettuata esclusivamente negli appositi e speciali spazi a ciò’ destinati dalla Giunta Comunale. Tutte le pubblicazioni devono contenere il nome del committente responsabile (artt.3 e 20  legge n.515 del 1993). La propaganda elettorale avrà termine alle ore 24 di venerdì 27 marzo 2020.

Gli spazi per le affissioni di propaganda indiretta sono stati soppressi con la legge 27 dicembre 2013, nr. 147 (legge di stabilità 2014).

Modulo di richiesta assegnazione spazi propaganda elettorale

Cliccare qui per visualizzare la circolare della Prefettura di Ravenna relativa agli adempimenti in materia di propaganda elettorale e l'elenco dei partiti e gruppi politici rappresentati in Parlamento e promotori del referendum

INDIVIDUAZIONE LUOGHI DA DESTINARE ALLA PROPAGANDA ELETTORALE

Con delibera di Giunta Comunale nr. 44 del del 25/02/2020 sono stati individuati i luoghi da destinare alla propaganda elettorale mediante affissione dei manifesti di propaganda dei partiti e gruppi politici rappresentanti in Parlamento e promotori del Referendum.

Cliccare qui per visualizzare l'elenco dei luoghi dove sono collocati i tabelloni da destinare alla propaganda elettorale

 

ASSEGNAZIONE SPAZI PROPAGANDA ELETTORALE

Con delibera di Giunta Comunale nr. 45 del 25/02/2020 sono stati assegnati gli spazi destinati alla propaganda elettorale ai partiti e gruppi politici rappresentati in Parlamento e promotori del referendum, in base all'ordine di presentazione delle domande presentate, come da prospetto che segue:

 

Nr. spazio assegnato

Partito Democratico

1

Gruppo di Senatori Promotori del Referendum   delegato Sen. Pagano Nazario

Gruppo di Senatori Promotori del Referendum   delegato Sen. Tommaso Nannicini

2

Movimento 5 Stelle

3

ELETTORI RESIDENTI ALL'ESTERO ED ISCRITTI ALL'AIRE

I cittadini italiani residenti all’estero e regolarmente iscritti all’AIRE per il referendum costituzionale possono esercitare il diritto di voto all’estero per corrispondenza ricevendo il plico elettorale al loro domicilio nel luogo di residenza in applicazione della Legge 27 dicembre 2001, n. 459 e del relativo Regolamento attuativo (D.P.R. 2 aprile 2003, n. 104), in attuazione degli art. 48, 56 e 57 della Costituzione, che hanno istituito la Circoscrizione Estero.  

L'art. 1, comma 3 della stessa legge consente per questi cittadini italiani residenti all’estero e regolarmente iscritti all’AIRE  la facoltà di esercitare il diritto di opzione per il voto in Italia facendo pervenire al consolato competente per residenza, entro i dieci giorni successivi alla data di pubblicazione del Decreto del Presidente della Repubblica di convocazione dei comizi elettorali, ossia ENTRO L' 8 FEBBRAIO 2020, un’apposita dichiarazione su carta libera che riporti: nome, cognome, data e luogo di nascita, luogo di residenza, indicazione del comune italiano d'iscrizione all'anagrafe degli italiani residenti all'estero, l'indicazione della consultazione per la quale l'elettore intende esercitare l'opzione. La dichiarazione deve essere datata e firmata dall'elettore e accompagnata da fotocopia di un documento di identità del richiedente, e può essere inviata per posta, per telefax, tramite PEO (posta elettronica ordinaria) o PEC (posta elettronica certificata), oppure fatta pervenire a mano al Consolato anche tramite persona diversa dall’interessato, entro il termine sopra indicato. L'opzione può essere revocata con le medesime modalità ed entro lo stesso termine previsto per il suo esercizio.

Clicca qui per scaricare il modulo per l'opzione

 

L'ufficio di competenza è Ufficio Elettorale

Via A. Ressi, 6 - 1° piano

0544.97.93.09 - 0544.97.93.11

elettorale@comunecervia.it

ELETTORI TEMPORANEAMENTE ALL'ESTERO

Per il referendum del 29 marzo 2020 agli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all'estero per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento della medesima consultazione, nonchè ai familiari con loro conviventi, ai sensi dell'art. 4-bis della legge n. 459/2001 e delle ultime modifiche con la legge 6 maggio 2015, n. 52,  è riconosciuta la possibilità di esercitare il diritto di voto per corrispondenza nella circoscrizione estero, previa espressa opzione valida per un'unica consultazione, che deve pervenire al COMUNE di iscrizione nelle liste elettorali ENTRO IL 26 FEBBRAIO 2020. La dichiarazione di opzione, redatta su carta libera e obbligatoriamente corredata di copia di documento d’identità valido dell’elettore,  può essere inviata per posta, per telefax, per posta elettronica anche non certificata, oppure fatta pervenire a mano al comune anche da persona diversa dall’interessato.

L'ufficio di competenza è Ufficio Elettorale

Via A. Ressi, 6 - 1° piano

0544.97.93.09 - 0544.97.93.11

elettorale@comunecervia.it

PEC comune.cervia@legalmail.it 

Fax 0544.71947

Per maggiori informazioni consultare il sito del Ministero degli affari esteri cliccando qui 

Modulo opzione voto elettori temporaneamente all'estero

Utilizzando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Leggi tutto...