Concessione per l’uso di immobili a favore di Associazioni iscritte all’Albo delle Libere Forme Associative

Ufficio di riferimento

L'ufficio di competenza è Patrimonio - Ufficio gestione beni immobili e servitù militari

Corso Mazzini, 37 - 1° piano

0544.97.93.10

ufficiopatrimonio@comunecervia.it

Scopo

Concessione amministrativa per l’uso di immobili appartenenti al Demanio Comunale o al Patrimonio Indisponibile del Comune di Cervia, a favore di Associazioni iscritte all’Albo delle libere forme associative, di cui all’art. 28 dello Statuto, e con possibilità di esonero dal canone concessorio e dei consumi

La procedura permette la concessione in uso di un bene comunale demaniale o del patrimonio indisponibile, da utilizzare nel rispetto delle destinazioni consentite dalla destinazione urbanistica, a favore di un’associazione iscritta all’Albo delle libere forme associative, di cui all’art. 28 dello Statuto del Comune di Cervia.

Descrizione

L’utilizzo esclusivo da parte di terzi di un bene demaniale, diverso da quelli appartenenti al demanio stradale, di un bene indisponibile o parte di esso, è consentito allorché l’attività da svolgere sia conforme alle finalità di interesse pubblico, sociale e culturale dell’Amministrazione Comunale.

Solitamente la concessione prevede la corresponsione di un canone concessorio pari ad € 10/mq annui e, nel caso in cui non sia possibile volturare i contatori di luce, acqua e gas, un rimborso forfettario pari ad € 20/mq annui; il canone concessorio ed il rimborso spese forfettario vengono inoltre aggiornati annualmente sulla base del 100% della variazione, accertata dall’ISTAT, dell’indice dei prezzi al consumo per famiglie di operai e impiegati, riferito al penultimo mese prima del mese di decorrenza.

E’ facoltà dell’Amministrazione Comunale, esentare anche parzialmente dalla corresponsione del canone concessorio e dei consumi le associazioni che possiedono tutti i seguenti requisiti:

  1. svolgano attività particolarmente significative nel campo sociale, sanitario, ambientale, culturale, sportivo, della solidarietà civile, rientranti nei fini istituzionali dell’Amministrazione Comunale;
  2. non perseguano scopi di lucro e di remunerazione, anche indiretti;
  3. siano regolarmente iscritte all’Albo delle Libere Forme Associative di cui all’art.28 dello Statuto comunale;
  4. abbiano sottoscritto apposite convenzioni o protocolli di intesa con l’Amministrazione Comunale.

La procedura si attiva con la richiesta da parte dell’Associazione di un bene di proprietà comunale demaniale o del patrimonio indisponibile.

L’iter amministrativo è piuttosto complesso e comporta preliminarmente la verifica della sussistenza dei requisiti per la concessione dell’immobile richiesto.

Se l’istruttoria dà esito positivo, il Servizio procede con la formalizzazione della proposta di concessione e l’avvio dell’iter amministrativo vero e proprio propedeutici alla stipula del contratto e la consegna dell’immobile.

Attivazione

  • Istanza di parte

Altri servizi dell'ente coinvolti

  • Appalti, Contratti, Anticorruzione, Controlli
  • Edilizia Privata - SUE
  • Finanziario
  • Progettazione e Manutenzione Fabbricati
  • Segreteria Generale - Protocollo e Archivio
  • Urbanistica
  • Verde

Requisiti

Associazioni iscritte all’Albo delle Libere Forme Associative interessate

Luogo presso il quale consegnare la domanda a mano

  • Protocollo e Archivio
  • Patrimonio - Ufficio gestione beni immobili e servitù militari

Modalità alternative per la consegna

Fax: 0544/72001

Costi a carico dell'utente

I costi necessari alla presentazione della domanda e le spese contrattuali (bolli, copie, diritti di segreteria, registrazione presso l’Agenzia delle Entrate secondo quanto previsto dalla legge). Sono inoltre a carico del concessionario il canone concessorio (se dovuto), le spese di gestione e di ordinaria manutenzione e le utenze (se dovute).

Informazioni utili

La richiesta va fatta in carta semplice, senza marca da bollo, se possibile utilizzando il modello predisposto dall’Ufficio, ma può essere anche presentata in carta libera, purché siano indicate tutte le informazioni necessarie all’ufficio per procedere.

La richiesta può essere presentata direttamente all’Ufficio Protocollo oppure al Servizio Amministrazione del Patrimonio, che la inoltrerà all’Ufficio Protocollo per la protocollazione.

È possibile anche l’invio della richiesta per fax, purché corredata di una fotocopia del documento di identità.

In caso di necessità è possibile prendere visione dell’immobile previo appuntamento presso l’Ufficio Amministrazione del Patrimonio.

La concessione ha durata, di norma, non superiore a nove anni e può essere sempre revocata con preavviso, non inferiore a sei mesi, per sopravvenienti interessi dell’Amministrazione Comunale.

Per poter usufruire dell’esenzione totale o parziale del canone concessorio e dei consumi è necessario possedere tutti i seguenti requisiti:

  1. svolgere attività particolarmente significative nel campo sociale, sanitario, ambientale, culturale, sportivo, della solidarietà civile, rientranti nei fini istituzionali dell’Amministrazione Comunale;
  2. essere iscritti all’Albo delle libere forme associative nel rispetto dell’art. 28 dello statuto del Comune di Cervia
  3. non perseguire scopi di lucro e di remunerazione, anche indiretti
  4. avere sottoscritto apposite convenzioni o protocolli di intesa con l’Amministrazione Comunale

Responsabile del procedimento

Il Dirigente di Settore o il Responsabile del Servizio o altro dipendente all'uopo delegato
Ufficio: Patrimonio - Ufficio gestione beni immobili e servitù militari
Dirigente: Daniela Poggiali
Settore: Cultura, Servizi e beni comuni
Servizio: Patrimonio
Dove rivolgersi: Corso Mazzini, 37 - 1° piano
Tel. 0544.97.93.10
Orari di apertura al pubblico:

dal lunedì al venerdì ore 09:00 – 13:00
il giovedì pomeriggio ore 15:00 - 17:00

Titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia: Dott. Alfonso Pisacane, Segretario generale

Le richieste di intervento sostitutivo dovranno essere inoltrate, mediante istanza scritta, circostanziata, completa delle indicazioni utili ad individuare il procedimento per il quale si chiede l'intervento sostitutivo:

A) da parte dei privati che hanno l’obbligo giuridico di dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a: comune.cervia@legalmail.it

B) da parte dei privati che non hanno l’obbligo giuridico di dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) tramite:

  • posta ordinaria indirizzata a Comune di Cervia Piazza Garibaldi n. 1 - 48015 Cervia
  • fax 0544/72.340

Aggiornato al 12/07/2017

Utilizzando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Leggi tutto...