Carta di identità a cittadini italiani non residenti minorenni

Ufficio di riferimento

L'ufficio di competenza è Ufficio Anagrafe

Via A. Ressi, 6 - Piano terra

0544.97.92.47 - 0544.97.92.10

demografici@comunecervia.it

Scopo

Rilasciare il documento di identificazione ai cittadini italiani minorenni non residenti e domiciliati anche temporaneamente del Comune.

Descrizione

La carta di identità è il documento che attesta l'identità personale del soggetto che risulta esserne titolare e, se richiesto dal cittadino italiano con validità per l'espatrio, è equipollente al passaporto per espatriare nei Paesi dell'Area Schengen.

I cittadini non residenti a Cervia ma domiciliati nel Comune possono richiedere presso il nostro Comune la carta d'identità previa richiesta di nulla osta al Comune di residenza.

In questi casi, il rinnovo della carta d'identità può avvenire per gravi e comprovati motivi di impedimento a recarsi preso il proprio Comune di residenza, documentati adeguatamente.

La carta di identità è il documento che attesta l'identità personale del soggetto che risulta esserne titolare e, se richiesto dal cittadino italiano con validità per l'espatrio, è equipollente al passaporto per espatriare nei Paesi dell'Area Schengen.

La carta di identità è rilasciata in un unico esemplare e deve contenere: la fotografia, le generalità , i connotati, la firma del titolare e il timbro a secco Nella carta di identità non è necessaria l'indicazione dello stato civile, salvo non venga espressamente richiesto dall'interessato.

Il funzionario incaricato,accertata l'identità del richiedente La carta di identità è rilasciata in un unico esemplare e deve contenere: la fotografia, le generalità , i connotati, la firma del titolare e il timbro a secco Nella carta di identità non è necessaria l'indicazione dello stato civile, salvo non venga espressamente richiesto dall'interessato.

Il genitore/tutore del minore deve presentarsi all'Ufficio Anagrafe - Via A. Ressi n.6 - con la documentazione necessaria e sottoscrive la richiesta.

Il funzionario incaricato inoltra la richiesta di nulla osta al Comune di residenza del minore.

Il cittadino verrà poi ricontattato all'arrivo del Nulla Osta e dovrà presentarsi col minore e tutta la documentazione necessaria.

Accertata l'identità del richiedente e reso edotto il genitore delle responsabilità penali in caso di false dichiarazioni, emette il documento e apposte le firme,riscosso il diritto di segreteria, consegna la carta di identità al cittadino.

Attivazione

  • Istanza di parte

Altri enti esterni coinvolti

Comune di residenza del minore.

Documenti necessari

Una volta pervenuto il nulla Osta dal Comune di residenza, il minore (da 0 anni a 17) che richiede la carta d’identità valida per l’espatrio deve presentarsi all’Ufficio Anagrafe accompagnato da entrambi i genitori muniti di un documento di riconoscimento, i quali devono firmare l’apposito modulo di assenso all’espatrio.

è sufficiente produrre una dichiarazione in carta semplice di assenso all'espatrio, firmato dal genitore assente e corredato da fotocopia del suo documento d'identità.

Per il rilascio della Carta di identità non valida per l’espatrio il minore può recarsi all'Anagrafe con un documento di riconoscimento (passaporto o certificato di nascita con foto); in mancanza di documento di riconoscimento, occorre essere accompagnanti anche da un solo genitore munito di documento di riconoscimento.

 

In ogni caso è necessario presentarsi allo sportello muniti di :

  1. Un genitore munito di documento di riconoscimento o eventuale altro documento di riconoscimento del minore, se la carta viene richiesta non valida per l'espatrio.
  2. 4 foto tessera uguali recenti a capo scoperto. [In allegato le prescrizioni dettate dal Ministero dell'Interno relativamente alle foto per il passaporto, applicabili anche alla carta di identità.]
    Scarica .pdf
  3. Eventuale assenso all’espatrio firmato dal genitore che non accompagna il minore con allegata la fotocopia del documento dello stesso (in caso di impossibilità di uno dei genitori a recarsi personalmente allo sportello).
  4. denuncia ai competenti organi di Polizia, in caso di furto o smarrimento della carta d’identità precedente.
  5. Eventuale carta d'identità deteriorata ( Deterioramento: si ritiene deteriorata una carta d’identità rovinata o non più integra. Per poter avere una nuova emissione per deterioramento è indispensabile che si possa chiaramente leggere il numero della carta deteriorata. In questo caso occorrerà comunque presentare un altro documento di riconoscimento).
    Se la carta d’identità è troppo deteriorata, da non poterne riconoscere il numero, si riterrà la carta come smarrita e occorrerà la denuncia ai competenti organi di Polizia.

Nel caso di rifiuto all'assenso da parte di un genitore è possibile supplire a ciò mediante autorizzazione del Giudice Tutelare.

ATTENZIONE: Per il minore di anni 14 italiano, l'uso della carta d'identità ai fini dell'espatrio, è subordinato alla condizione che il minore viaggi accompagnato da uno dei genitori o da chi ne fa le veci, o che venga menzionato - su una dichiarazione rilasciata da chi può dare l'assenso o l'autorizzazione, convalidata dalla Questura - il nome della persona, dell'ente, della compagnia di trasporto a cui il minore stesso è affidato.
Nel caso in cui il minore di anni 18, viaggi verso la Croazia, non accompagnato dai genitori/tutori, dovrà portare con sè un atto di assenso all'espatrio contenente i dati personali e la firma degli esercenti la potestà parentale, il motivo e la durata del soggiorno, il periodo di validità dell'ato di assenso e i dati dell'accompagnatore del minore. L'atto di assenso dovrà essere autenticato presso il Comune di residenza.

Requisiti

Essere domiciliati anche temporaneamente nel Comune.

Luogo presso il quale consegnare la domanda a mano

  • Ufficio Anagrafe

Termine del procedimento o della procedura a rilevanza esterna

Per il rilascio occorre attendere che vi sia il nulla-osta da parte del Comune di residenza.

Una volta pervenuto il rilascio è immediato.

Costi a carico dell'utente

€. 5,00

Normativa di riferimento

Regio decreto 773 del 1931; Regio decreto 635 del 1940; DPR 649/74; Legge 1332/2008; D.P.R. n. 445/2000

Nota del Ministero dell'Interno n. 400/A/2005/1501/P/23.13.27 del 5 dicembre 2005.

D.L. 112 del 24.06.2008.
Decreto Legge n. 70 del 13 maggio 2011.
dell'art. 7 del Decreto Legge 9 febbraio 2012, n. 5.

Informazioni utili

La carta d'identità può essere rilasciata fin dalla nascita. Sostituisce il certificato di nascita e cittadinanza con fotografia che dal 27.05.2011 non viene più rilasciato.

La carta d'identità rilasciata ai minori di anni tre ha validità tre anni mentre quella rilasciata ai minori di età compresa tra i tre e i diciotto anni ha una validità di cinque anni. La scadenza del documento rilasciato dopo il 10 febbraio 2012 corrisponderà alla data, coincidente con giorno e mese di nascita del minore, immediatamente successiva alla scadenza che sarebbe altrimenti prevista per il documento medesimo.

Come previsto dall'art. 40, comma 2, lett. b) del Decreto Legge 20 gennaio 2012, n. 1 (che ha modificato l'art. 3, comma 2, del R.D. 773/1931), la carta d'identità valida per l'espatrio rilasciata ai minori di età inferiore agli anni quattordici può riportare, a richiesta, il nome dei genitori o di chi ne fa le veci.

La richiesta di rilascio della carta d'identità come cittadino residente il altro Comune può dare luogo a successivi controlli sull'abitualità della dimora nel Comune e all'eventuale iscrizione d'ufficio nell'anagrafe della popolazione residente del Comune di Cervia.

ATTENZIONE: Per il minore di anni 14 italiano, l'uso della carta d'identità ai fini dell'espatrio, è subordinato alla condizione che il minore viaggi accompagnato da uno dei genitori o da chi ne fa le veci, o che venga menzionato - su una dichiarazione rilasciata da chi può dare l'assenso o l'autorizzazione, convalidata dalla Questura - il nome della persona, dell'ente, della compagnia di trasporto a cui il minore stesso è affidato.

Nel caso in cui il minore di anni 18 viaggi verso la Croazia, non accompagnato dai genitori/tutori, dovrà portare con sè un atto di assenso all'espatrio contenente i dati personali e la firma degli esercenti la potestà parentale, il motivo e la durata del soggiorno, il periodo di validità dell'ato di assenso e i dati dell'accompagnatore del minore. L'atto di assenso dovrà essere autenticato presso il Comune di residenza.

PAESI IN CUI E' POSSIBILE ESPATRIARE
Per un elenco aggiornato dei paesi in cui è possibile recarsi con la carta d'identità, si consiglia di consultare il sito www.viaggiaresicuri.mae.it , selezionando il paese di proprio interesse.

Si fa presente che in alcuni Paesi esteri (in particolare Bulgaria, Egitto, Macedonia, Romania, Svizzera, Croazia, Tunisia e Turchia), sono state segnalate difficoltà nel riconoscimento delle carte d'identità cartacee prorogate con timbro. Pertanto, per evitare respingimenti alle frontiere, si consiglia ai viaggiatori diretti verso le destinazioni in questione, di munirsi di passaporto o di nuova carta d'identità.

Responsabile del procedimento

Il Dirigente di Settore o il Responsabile del Servizio o altro dipendente all'uopo delegato

Modulistica per la richiesta

Ufficio: Ufficio Anagrafe
Dirigente: Daniela Poggiali
Settore: Cultura, Servizi e beni comuni
Servizio: Demografici
Dove rivolgersi: Via A. Ressi, 6 - Piano terra
Tel. 0544.97.92.47 - 0544.97.92.10
Orari di apertura al pubblico:

il lunedì, martedì, giovedì e venerdì ore 8:30 – 13:00
il giovedì pomeriggio ore 15:00 - 17:00  (rilascio carte d'identità, certificati anagrafici ed elettorali, autenticazioni di sottoscrizioni e di copie, legalizzazioni di foto)
Mercoledì e sabato CHIUSO

Titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia: Dott. Alfonso Pisacane, Segretario generale

Le richieste di intervento sostitutivo dovranno essere inoltrate, mediante istanza scritta, circostanziata, completa delle indicazioni utili ad individuare il procedimento per il quale si chiede l'intervento sostitutivo:

A) da parte dei privati che hanno l’obbligo giuridico di dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a: comune.cervia@legalmail.it

B) da parte dei privati che non hanno l’obbligo giuridico di dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) tramite:

  • posta ordinaria indirizzata a Comune di Cervia Piazza Garibaldi n. 1 - 48015 Cervia
  • fax 0544/72.340

Aggiornato al 17/08/2016

Utilizzando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Leggi tutto...