Autorizzazione all’abbattimento di albero privato (art. 19 Regolamento Comunale del verde pubblico e privato)

Ufficio di riferimento

L'ufficio di competenza è Servizio Verde

Via Galeno,1 c/o Magazzino comunale

0544.97.91.06 - 0544.97.91.07 - 0544.97.91.09 - 0544.97.91.10

serv-verdepinete@comunecervia.it

Scopo

Autorizzare o proibire l’abbattimento di alberi compresi nell’elenco di cui all’allegato 2 tabella 1 del Regolamento Comunale del Verde Pubblico e Privato approvato con delibera di C.C. n 19 del 2 aprile 2009 :

  • secchi o in pessimo stato vegetazionale;
  • di buono o elevato valore ornamentale, che provochino danni strutturali agli edifici e per i quali non siano perseguibili soluzioni tecniche alternative per la loro salvaguardia (come evidenziato nella perizia tecnica a firma di un tecnico abilitato che abbia competenze nella verifica delle problematiche strutturali su edifici, che dovrà essere obbligatoriamente allegata);
  • che manifestino difetti strutturali e fitosanitari interni che ne possono pregiudicare la stabilità (evidenziati nella perizia tecnico-statica con tecnica V.T.A. o perizia fitosanitaria a firma di un tecnico abilitato Dott. Agronomo o Forestale, che dovrà essere obbligatoriamente allegata);
  • colpiti da sentenze giudiziarie, nei casi di pubblica utilità ed incolumità pubblica, decisi dalle autorità competenti.

Per maggiori chiarimenti consultare il "fascicolo info abbattimenti" e "l'elenco specie arboree (con immagini fotografiche) per richiesta abbattimento di alberi privati" disponibili nella sottostante sezione Modulistica.

Descrizione

L’abbattimento di alberi privati è ammesso di norma solo nei casi di stretta necessità evidenziati nella sezione precedente.

 

Il privato che intenda abbattere un albero di sua proprietà, deve compilare l’apposito modello (disponibile nel sottostante paragrafo Modulistica) e presentare la richiesta completa della necessaria documentazione allegata.

 

Nel caso l’abbattimento sia riferito ad un esemplare di platano occorre provvedere alle necessarie comunicazioni o richieste di autorizzazione al Servizio Fitosanitario Regionale secondo quanto previsto dal D.M. 29.2.2012  al fine di ottemperare a quanto previsto in merito alla lotta obbligatoria contro il cancro colorato del platano.

 

L’abbattimento deve comunque preservare le dotazioni minime di verde previste all’art. 4 del Regolamento Comunale del Verde Pubblico e Privato; l’eventuale obbligo di piantagione in sostituzione degli alberi da abbattere sarà evidenziato, rispettivamente per essenze, nell’autorizzazione; la stessa verrà rilasciata solo previo versamento alla Tesoreria Comunale di €. 500,00 in liquidi o in titoli per ogni albero da mettere a sedime.

 

La nuova messa a dimora, ove prevista, dovrà essere effettuata entro lo stesso termine di validità dell’autorizzazione all’abbattimento.

Attivazione

  • Istanza di parte

Altri servizi dell'ente coinvolti

  • Sportello Unico - SUAP

Documenti necessari

Richiesta in marca da bollo, compilata secondo lo schema (disponibile nella sezione modulistica), completa dei necessari documenti allegati.

 

Obbligatori:

  • Planimetria del lotto, ridotta a scala opportuna minimo 1:100 in cui siano riportate la disposizione dei singoli alberi (in verde le piante conservate, in giallo quelle da abbattere, in rosso quelle eventualmente da ripiantare) in relazione agli edifici, ai confini ed alberature pubbliche. Nella planimetria gli alberi dovranno essere numerati progressivamente e dovrà essere indicata la specie, l’altezza e la circonferenza misurata a cm. 130 da terra; dovrà inoltre essere evidenziata la distanza del fusto della pianta da eventuali edifici danneggiati;
  • Foto della pianta da abbattere.

Altri documenti:

  • Perizia tecnica a firma di un tecnico abilitato nel caso di gravi danni a parti strutturali dell’edificio;
  • Perizia statica-fitosanitaria a firma di un tecnico abilitato nel caso di gravi difetti strutturali all’albero;
  • Sentenza giudiziale;
  • Verbale dell’assemblea condominiale (nel caso la richiesta sia presentata a nome di un condominio).

Requisiti

La domanda deve essere presentata esclusivamente da:

  • Proprietario;
  • Comproprietario a nome degli altri in caso di multiproprietà;
  • Legale rappresentante (nel caso la richiesta sia presentata a nome di una società);
  • Amministratore di condominio (nel caso la richiesta sia presentata a nome di un condominio).

Luogo presso il quale consegnare la domanda a mano

  • Protocollo e Archivio

Modalità alternative per la consegna

Termine del procedimento o della procedura a rilevanza esterna

Entro 30 giorni dalla data del protocollo.

In assenza di prescrizioni, il silenzio dell’Amministrazione competente equivale a provvedimento di accoglimento della domanda, senza necessità di ulteriori istanze o diffide (è consentito procedere all’abbattimento entro 12 mesi dal termine dei 30 giorni dalla presentazione della domanda se l'Amministrazione non comunica all'interessato, entro tale scadenza, il provvedimento di diniego o di autorizzazione con prescrizioni, ovvero non procede alla richiesta di integrazioni o ulteriori comunicazioni).

Costi a carico dell'utente

  • Marca da bollo vigente

Normativa di riferimento

Regolamento Comunale del verde pubblico e privato della città di Cervia (art. 19).

Informazioni utili

L’istanza di presentazione della domanda (in caso di silenzio assenso) o l’autorizzazione dovranno essere disponibili in cantiere all’atto dell’intervento ed esibite in caso di richiesta.

 

Scaduto il termine di un anno dall’autorizzazione all’abbattimento, nel caso nel provvedimento fosse previsto l’obbligo di nuove piantagioni e l’istituzione di un deposito cauzionale a garanzia della messa a dimora e dell’attecchimento delle alberature, il Servizio Verde procede cosi’ come segue:

  • Provvede d’ufficio ad effettuare un sopralluogo ai fini di verificare l’ottemperanza alle condizioni previste nell’autorizzazione (effettiva messa a dimora alberi e loro attecchimento);
  • Nel caso la verifica evidenzi l’avvenuto attecchimento delle alberature,  provvede a dare mandato alla ragioneria di effettuare lo svincolo della somma versata e di procedere con il rimborso e la restituzione della stessa dandone comunicazione al soggetto che ha effettuato il versamento o che ha acceso la fidejussione bancaria;
  • In caso di verifica di inottemperanza alle condizioni previste per le nuove piantagioni provvede a dare mandato alla ragioneria di introitare il deposito cauzionale dandone comunicazione al soggetto che ha effettuato il versamento o che ha acceso la fidejussione bancaria.

Responsabile del procedimento

Dott. For. Alberto Mieti. Tel. 0544.979. Int. 109 – Fax 0544.991.185 e-mail: mietia@comunecervia.it

Modulistica per la richiesta

Ufficio: Servizio Verde
Dirigente: Roberto Buonafede
Settore: Verde, protezione civile
Servizio: Verde
Dove rivolgersi: Via Galeno,1 c/o Magazzino comunale
Tel. 0544.97.91.06 - 0544.97.91.07 - 0544.97.91.09 - 0544.97.91.10
Orari di apertura al pubblico:

il martedì ore 9:00 – 13:00
il giovedì ore 9:00 - 13:00 e 15:00 - 17:00

Titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia: Dott. Alfonso Pisacane, Segretario generale

Le richieste di intervento sostitutivo dovranno essere inoltrate, mediante istanza scritta, circostanziata, completa delle indicazioni utili ad individuare il procedimento per il quale si chiede l'intervento sostitutivo:

A) da parte dei privati che hanno l’obbligo giuridico di dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a: comune.cervia@legalmail.it

B) da parte dei privati che non hanno l’obbligo giuridico di dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) tramite:

  • posta ordinaria indirizzata a Comune di Cervia Piazza Garibaldi n. 1 - 48015 Cervia
  • fax 0544/72.340

Aggiornato al 12/12/2018

Utilizzando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Leggi tutto...