Accesso ai contributi per l'abbattimento delle barriere architettoniche

Ufficio di riferimento

L'ufficio di competenza è Servizi alla Persona e Servizio Sociale Associato

Viale Roma, 33 - 1° piano

0544.97.93.80 Segreteria

serv-politiche-sociali@comunecervia.it

Scopo

Consentire l’accesso a contributi a fondo perduto per il superamento e l'eliminazione negli edifici privati di barriere architettoniche, ai sensi della Legge n. 13/89 .

I contributi vengono concessi per interventi su immobili privati già esistenti ove risiedono disabili con menomazioni o
limitazioni funzionali permanenti e su immobili adibiti a centri o istituti residenziali per l'assistenza ai disabili.

Il contributo può essere richiesto per opere da realizzare su: parti comuni di un edificio (ad esempio ingresso di un
condominio); immobili o porzioni degli stessi in esclusiva proprietà o in godimento al disabile (ad esempio all'interno di un appartamento).

Le opere devono riguardare lavori di eliminazione e superamento di barriere architettoniche che creano difficoltà di
accesso all'immobile o alla singola unità immobiliare, oppure difficoltà di fruibilità dell'alloggio.



 

Descrizione

La persona interessata si rivolge allo Sportello Sociale dei Servizi alla Persona del Comune di Cervia.

L'operatore dei Servizi alla Persona fornisce consulenza alle persone che intendono inoltrare la domanda al Servizio per ottenere il contributo.

La richiesta è da compilarsi su apposito modulo (in bollo da € 16,00) disponibile presso i Servizi alla Persona e scaricabile dal sito Web del Comune di Cervia. La domanda deve essere indirizzata al Sindaco del Comune entro il 1° marzo di ogni anno, oppure può essere consegnata direttamente ai Servizi alla Persona.

E' possibile presentare anche due richieste:
1) per lavori da realizzare in parti Condominiali,
2) per lavori da eseguirsi all'interno dell'appartamento.
La richiesta deve comunque essere inoltrata prima dell'inizio dei lavori.
Le domande vanno presentate da uno dei firmatari, oppure da persona da loro delegata che sia munita di delega e fotocopia di un documento d'identità in corso di validità.  Per consulenza in merito è a disposizione l'Operatore dell'Ufficio Amministrativo dei Servizi alla Persona. E' preferibile fissare un appuntamento telefonico (0544 – 979415).

L'Ufficio Amministrativo dei Servizi alla Persona redige la graduatoria dell'anno in corso; essa viene approvata con atto dirigenziale e viene affissa all'Albo Pretorio Comunale. La graduatoria degli aventi diritto al contributo viene trasmessa per via telematica alla Regione Emilia Romagna il 31 Marzo (per le domande presentate entro il primo Marzo). Le domande presentate dopo questa data vengono inserite nella graduatoria dell'anno successivo.



Attivazione

  • Istanza di parte

Altri enti esterni coinvolti

Regione Emilia Romagna

Documenti necessari

  • descrizione sommaria delle opere e della spesa prevista;
  • certificato medico: in carta semplice (che può essere redatto e sottoscritto da un qualsiasi medico), attestante l'handicap del richiedente, la patologia e e le connesse obiettive difficoltà alla mobilitazione, l'eventuale menomazione o limitazione funzionale permanente ;
  • autocertificazione nella quale indicare l'ubicazione dell'immobile dove risiede il richiedente e oggetto dell'intervento programmato, gli ostacoli alla mobilità correlati all'esistenza di barriere;
  • dichiarazione che gli interventi per cui si chiede il contributo non sono già stati realizzati o in corso di esecuzione e che, per le stesse opere, non sono stati concessi altri contributi;
  • certificazione della ASL nel caso di invalidità totale con difficoltà di deambulazione (questo solo qualora il richiedente voglia avvalersi del diritto di precedenza riconosciuto nella assegnazione dei contributi);
  • copia del preventivo di spesa;
  • copia dei documenti di identità del richiedente e dell'avente diritto al contributo;
  • copia del verbale di assemblea condominiale nel caso in cui le opere da realizzare riguardino le parti condominiali dell'immobile.

Requisiti

- Residenza nel territorio comunale;
- Essere portatori di handicap (soggetti affetti da patologie comportanti limitazioni funzionali permanenti alla deambulazione ivi compresa la cecità), oppure esercitare la potestà, la tutela o l'amministrazione di sostegno per l'immobile nel quale il portatore di handicap ha la residenza o il domicilio stabile ed abituale.

Luogo presso il quale consegnare la domanda a mano

  • Servizi alla Persona e Servizio Sociale Associato

Modalità alternative per la consegna

  • Posta ordinaria

Fax: 0544/977574

Termine di presentazione della domanda

Entro il 1° marzo di ogni anno.

Termine del procedimento o della procedura a rilevanza esterna

Formazione della graduatoria: 30 gg dal termine ultimo per la presentazione delle domande. 

Costi a carico dell'utente

Marca da bollo da € 16,00

Normativa di riferimento

L. 13/1989 "Disposizioni per favorire il superamento e l' eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati."

Informazioni utili

L'avvio dei lavori per i quali si richiede il contributo deve avvenire successivamente alla presentazione della domanda.

Responsabile del procedimento

Il Dirigente di Settore o il Responsabile del Servizio o altro dipendente all'uopo delegato

Modulistica per la richiesta

Ufficio: Servizi alla Persona e Servizio Sociale Associato
Dirigente: Daniela Poggiali
Settore: Cultura, Servizi e beni comuni
Servizio: Servizi alla Persona - Servizio Sociale Associato
Dove rivolgersi: Viale Roma, 33 - 1° piano
Tel. 0544.97.93.80 Segreteria
Orari di apertura al pubblico:

dal lunedì al venerdì su appuntamento

Titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia: Dott. Alfonso Pisacane, Segretario generale

Le richieste di intervento sostitutivo dovranno essere inoltrate, mediante istanza scritta, circostanziata, completa delle indicazioni utili ad individuare il procedimento per il quale si chiede l'intervento sostitutivo:

A) da parte dei privati che hanno l’obbligo giuridico di dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a: comune.cervia@legalmail.it

B) da parte dei privati che non hanno l’obbligo giuridico di dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) tramite:

  • posta ordinaria indirizzata a Comune di Cervia Piazza Garibaldi n. 1 - 48015 Cervia
  • fax 0544/72.340

Aggiornato al 28/12/2018

Utilizzando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Leggi tutto...