Ufficio Pace

Piazza Garibaldi, 1 - 2° piano

0544.97.92.32

0544.72.340

Responsabile

Avv. Fabiola Gardelli

0544.97.92.60

Orari di ricevimento:

dal lunedì al venerdì ore 09:00 – 13:00
il giovedì pomeriggio ore 15:00 - 17:00

Il Comune di Cervia promuove politiche per la Pace, intesa non solo come assenza di guerra ma come necessità di una cultura della pace, quale conoscenza diffusa e consapevole dei fattori tutti che contribuiscono a creare condizioni di giustizia reciproca tra i popoli;

Uno degli obiettivi principali dell’Amministrazione Comunale di Cervia, che riconosce nella pace un diritto fondamentale delle persone e dei popoli, è la promozione della cultura e dell’educazione alla Pace nel rispetto dei diritti umani e della solidarietà internazionale. A tal fine la città di Cervia, nominata “Città per la Pace” con atto di Giunta n. 53 del 01/06/1993, aderisce da vari anni al Coordinamento Nazionale Enti Locali per la Pace, un’associazione nazionale che ha il compito di promuovere lo sviluppo di politiche di cooperazione, di Pace, di tutela dei diritti umani e di solidarietà fra i popoli e che ha la possibilità di rafforzare l’impegno dell’Italia nel processo di Pace mondiale;

Gli enti locali associati, dal canto loro, possono dare un grande contributo accrescendo l’efficacia di questo impegno attraverso la promozione di iniziative, la sensibilizzazione dell’opinione pubblica, la realizzazione di interventi che devono essere sempre meno occasionali e frammentari e sempre più continui, programmati ed organizzati, favorendo l’apertura all’idea di una cittadinanza di carattere planetario e sollecitando tutti i cittadini (singolo, gruppo, associazione o istituzione) a riflettere sul contributo che ciascuno può dare ogni giorno per la costruzione della Pace del nuovo millennio;

In questo contesto ogni ente locale, Regione, Provincia o Comune è stato chiamato a dotarsi di una struttura permanente: “l’Ufficio per la Pace”, con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica per la promozione di una cultura di pace e solidarietà  senza alcuna discriminazione razziale, religiosa, culturale e politica e di nazionalità con lo scopo di promuovere la concordia, la riconciliazione, l’amicizia, la solidarietà e la fratellanza fra tutti i popoli e le persone.

A Cervia l’Ufficio per la Pace è nato nel 1997. Ognio anno cura l'adesione del Comune alle marce della pace e le iniziative del Giorno della memoria, collaborando aanche alla partecipazione degli studenti cervesi al viaggio ad Aushwitz  .

Numerose le iniziative di carattere umanitario che hanno visto l’Amministrazione Comunale di Cervia protagonista, tra le quali:

  • Progetto Una lavatrice per le donne di Mostar”;
  • Celebrazioni Anniversario Dichiarazione Universale dei Diritti Umani con proiezione del film “Tutti i diritti umani per tutti” e la consegna ad ogni studente del testo della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani;
  • Progetto “Liberare la terra dalle mine”;
  • Raccolta fondi per le vittime della guerra in Kosovo;
  • Corso di aggiornamento per insegnanti dal titolo “Educare alla Pace”;
  • Progetto “L’Italia per Betlemme 2000”;
  • Progetto Aquiloni a Gaza, Haifa e a Betlemme;
  • Adesione al progetto della Regione Emilia Romagna denominato “Sviluppo rurale integrato”per favorire l’agricoltura in Palestina;
  • Creazione del “Giardino della Pace” nell’ambito del progetto europeo INFIORE;
  • Adesione al progetto “Quaderni della Pace”;
  • Incontro con i monaci Tibetani durante la realizzazione dell’iniziativa “Tibet: preservare una cultura di Pace”;
  • Adesione e partecipazione al progetto della Regione Emilia Romagna denominato “Tavoli Paese”;
  • Adesione all’iniziativa nazionale “Pace da tutti i balconi”;
  • Realizzazione in collaborazione con Facoltà di Scienze Politiche e l’Istituto per l’Europa Centro Orientale e Balcanica di Forlì della “Summerschool”, iniziativa a cui partecipano studenti di università europee e balcaniche;
  • Riconoscimento dell’Associazione Paese Globale Pace Mondiale e innalzamento della bandiera in Piazza Garibaldi;
  • Adesione al concorso “Cara Pace Ti scrivo” curato da Emergency;
  • Adesione appello “io sto con Emergency” in occasione del rapimento dei tre operatori di Emergency nell’ospedale di Lashkar in Afghanistan;
  • Inaugurazione Rotonda della Pace alla presenza di Matteo Pagani, uno dei 3 operatori di Emergency liberati e di Makaziwe Mandela;

 

Cervia si attiva per sviluppare sinergie tra politiche della pace e relazione internazionali. La contaminazione tra i due ambiti ha toccato in particolar modo le attività rivolte alle scuole primarie. Sono esempio di questi percorsi gli scambi con le città giapponesi di Hiroshima e Nagasaki per sensibilizzare alle minacce degli armamenti nucleari e i laboratori attivati per la giornata Internazionale della pace (21 settembre) e per la Giornata Internazionale per l’Eliminazione Totale delle Armi Nucleari (26 settembre).

La relazione con il Giappone è nata attraverso l’adesione della città di Cervia a “Mayors for Peace” (Sindaci per la Pace) nel 2006, condivisa con la città gemellata di Aalen in Germania. Come simbolo di Pace tra le città gemellate, il 13 settembre 2015 il Sindaco di Aalen Thilo Rentschler ha donato alla città di Cervia una piantina di ginkgo biloba in ricordo di Hiroshima e Nagasaki, al fine di lavorare insieme per un mondo pacifico senza armi nucleari. La pianta proviene dai semi dell’unico albero che ora ha circa 200 anni, sopravvissuto alla bomba atomica di Hiroshima. In Italia la pianticella ha trovato la sua dimora nel parco Dondini della scuola primaria M. Buonarroti di Montaletto di Cervia, che è a sua volta gemellata con la scuola primaria Greutschule di Aalen. Gli alunni hanno battezzato la pianta “Pacifico”, prendendola come simbolo di Pace per la scuola.

“Pacifico” ha destato la curiosità dei bambini i quali si sono chiesti il perché di tale collegamento Giappone-Germania-Italia e della necessità che il mondo viva in Pace. A seguito delle attività realizzate a Cervia in occasione degli anniversari del lancio della bomba atomica (6 e 9 agosto 1945) e ad una corrispondenza tra il segretariato di “Mayors for Peace”, si è giunti a conoscenza delle testimonianze degli hibakusha (sopravvissuti all’esplosione atomica).

Il 19 febbraio 2016, è avvenuto il primo incontro via Skype con la signora Tamiko Shiraishi, un’hibakusha di Hiroshima, nella sede dell’Hiroshima Peace Memorial Museum. Gli alunni delle classi quarta e quinta della scuola primaria sono rimasti talmente entusiasti tanto da ripetere nuovi collegamenti con la signora fino ad invitarla a venire in Italia per conoscerla personalmente.

Nel mese di aprile 2016 le foto con le attività organizzate nel Comune di Cervia sono state esposte nell’ambito della mostra organizzata da “Mayors for Peace” in occasione della visita a Hiroshima dei Ministri degli Affari Esteri dei Paesi membri del G7 . Inoltre il Comune di Cervia è presente insieme al Comune di Manchester (Regno Unito) nella brochure Mayors for Peace redatta in giapponese ed inglese, come esempi di Amministrazioni che organizzano attività sui temi della Pace a livello internazionale.

Dal 30 maggio al 5 giugno 2017 la signora Tamiko Shiraishi è stata accolta da tutta la cittadinanza come importante Ambasciatrice di Pace. Lhibakusha ha raccontato la sua esperienza in un ciclo di incontri con le scuole (n. 3 Scuole Primarie – n. 2 Scuole Secondarie Primo Grado e n. 1 Scuola Secondaria di Secondo Grado), con la cittadinanza (n. 2 incontri) dove era presente anche il Segretario Generale di Senzatomica Daniele Santi e in una seduta del Consiglio Comunale di Cervia. In queste occasioni, l’ospite ha coltivato e stimolato le politiche per la pace, sottolineando il suo personale impegno per l’eliminazione delle armi nucleari dal pianeta.

Sempre nell’ambito dell’educazione alla non-violenza, dal 2015 ogni agosto, in occasione dell’anniversario dello sgancio della bomba atomica ad Hiroshima e Nagasaki, l’amministrazione organizza dei laboratori di disegno e origami per il disarmo nucleare con il supporto dei volontari della “Campagna Senzatomica: trasformare lo spirito umano per un mondo libero da armi nucleari”.

La città di Cervia collabora da diversi anni con la “Campagna Senzatomica” che insieme alla Rete Italiana per il Disarmo e Mayors for Peace fa parte di ICAN International Campaign to Abolish Nuclear Weapons, Premio Nobel per la Pace 2017.

A Cervia, dal 2014 al 2017 sono stati organizzati 25 laboratori, cui hanno preso parte circa 500 bambini cervesi. Durante i laboratori, i ragazzi hanno realizzato disegni , se ne stimano oltre i 1000, ispirati alle tematiche della pace. I loro disegni, che hanno suggerito rielaborazioni poetiche degli armamenti nucleari, sono stati spediti al Sindaco di Hiroshima, Presidente dell’associazione “Mayors for Peace” e al Sindaco di Nagasaki, Vicepresidente. Inoltre, nella scuola primaria G. Deledda di Pinarella di Cervia, gli alunni insieme agli insegnanti hanno realizzato tanti origami e disegni sulla Pace come messaggio di speranza.

Tradizionalmente, i laboratori didattici vengono riproposti anche durante la celebrazione della Giornata Internazionale della Pace, istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 30 novembre 1981 e che ricorre il 21 settembre di ogni anno. Inoltre, per sensibilizzare la comunità alla tematiche del disarmo nucleare e della solidarietà internazionale, il Comune, attraverso l’Ufficio Pace, la Biblioteca e lo spazio culturale “Scambiamenti” organizza conferenze, incontri e serate di letture in Biblioteca aperte al pubblico per mantenere viva l’attenzione sui temi della Pace e del disarmo, con il coinvolgimento attivo dei cittadini.

Ulteriori attività realizzate nel 2017 sono state le seguenti:

  • N. 4 Letture di Pace, dove ognuno dà il proprio contributo attraverso la lettura di un brano che ha un significato profondo per chi lo propone con il desiderio di condividerlo con gli altri.
  • N. 5 Laboratori dedicati alla cultura della nonviolenza. Semplici azioni come disegnare, costruire origami, leggere le Dichiarazioni di Pace di Matsui Kazumi sindaco della città di Hiroshima e presidente di “Mayors for Peace” e di Tomihisa Taue sindaco di Nagasaki ed informarsi sulla campagna “Senzatomica” aiutano a mantenere viva l’attenzione sui temi della pace, del disarmo e della non-violenza, coinvolgendo le nuove generazioni
  • N. 300 Messaggi di Pace, Raccolta di pensieri dedicati alla Pace ed alla non-violenza tramite dei contenitori posizionati nelle scuole del territorio cervese e nelle sedi di Informagiovani, Scambiamenti, Biblioteca Comunale e Cervia Informa.
  • N. 5 Collegamenti Skype con la sede di Mayors for Peace – Peace Memorial Center di Hiroshima e la Scuola Primaria M. Buonarroti. Gli alunni hanno potuto ascoltare l’esperienza di un hibakusha (coloro che sono sopravvissuti alla bomba atomica) dando spazio a domande e risposte.
  • Evento “Music for Peace” per capire attraverso i brani del panorama musicale dagli anni ‘60 in poi cosa voglia dire vivere in tempo di guerra e come artisti e band abbiano espresso la loro idea al fine di contrastarla.
  • Dal 18 al 30 settembre. Vetrina dedicata alla Pace (Biblioteca Comunale) con esposizione di libri dedicati al tema della pace, del dialogo, del disarmo e della non-violenza.
  • 17 settembre, adesione alla Marcia per la Pace della Romagna con la partecipazione di 55 cittadini cervesi;

Cervia è una città europea, aperta al mondo e nelle sue politiche e nelle sue scelte ha sempre a mente questo obiettivo. Manifestazioni come Cervia città Giardino che porta a Cervia decine di città italiane ed europee ogni anno; lo Sposalizio del mare, la festa alla quale ogni anno è invitata una città europea; i gemellaggi con le città d’Europa, sono solo alcuni degli esempi di attività portate avanti per contribuire alla costruzione di una nuova cultura europea.

I premi ricevuti dalla Città di Cervia rappresentano il coronamento degli sforzi compiuti per sviluppare l’ideale europeo. Cervia ha infatti ricevuto :

nel 2011 il “Diploma europeo” nella sede del Consiglio d’Europa alla presenza di una folta delegazione di ragazzi cervesi. Il Consiglio d’Europa, che ha sede a Strasburgo (Francia), raggruppa oggi quasi tutti i Paesi del continente europeo. Gli Stati membri sono 47. L’obiettivo principale del Consiglio d’Europa è quello di favorire la creazione di uno spazio democratico per tutti in Europa, nel rispetto della Convenzione europea dei Diritti dell’Uomo.

nel 2012 la Bandiera d’Onore del Consiglio d'Europa;

nel 2015 la Targa d’Onore del Consiglio d'Europa che rappresenta l’ultimo passo prima del “Premio Europa”: Il Premio d'Europa è stato istituito nel 1955 dall’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa a Strasburgo per ricompensare le città e comuni che si sono particolarmente distinti nella promozione dell’ideale europeo.

Il Comune di Cervia aderisce alla Marcia della Pace della Romagna “Forlì-Bertinoro” (che si svolge ogni due anni) e alla Marcia della Pace “Perugia-Assisi”, (che si svolge ogni due anni) 

L'ufficio Pace è referente per queste due importanti iniziative e si attiva sensibilizzando e agevolando la partecipazione di tutti i cittadini, per stimolare una maggiore consapevolezza ed attenzione nello sviluppare, sostenere e portare avanti tutti insieme, la diffusione di una cultura della nonviolenza, nel pieno rispetto della dignità umana.

IN EVIDENZA- 2018

 “ADESIONE ALLA CAMPAGNA “ITALIA RIPENSACI”, PROMOSSA DALLA RETE ITALIANA PER IL DISARMO E DA SENZATOMICA PER IL SOSTEGNO AL TRATTATO SULLA PROIBIZIONE DELLE ARMI NUCLEARI”, APPROVATO ALL’UNANIMITA’NELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO COMUNALE DEL 28 GIUGNO 2018

Consegna dell’ordine del giorno approvato dal Consiglio comunale e le cartoline della campagna “Italia, ripensaci” a Lisa Clark co-presidente dellInternational PeaceBureau. Lisa Clark, co-presidente dellInternational PeaceBureau, la più antica associazione umanitaria mondiale (Premio Nobel per la Pace 1910), per la diffusione dell’idea del pacifismo. Lisa Clark è anche rappresentante italiana di ICAN, la Campagna internazionale per l’abolizione delle armi nucleari (Premio Nobel per la Pace 2017), nonché coordinatrice per il disarmo nucleare dell’organizzazione Rete Disarmo e vicepresidente dell’associazione Beati i costruttori diPace.

Adesione alla marcia in programma quest'anno, domenica 7 ottobre 2018 e al comitato promotore per l'organizzazione all’edizione straordinaria della Marcia PerugiAssisi dedicata alla promozione dei diritti umani, della pace e della fraternità. La Marcia si svolgerà in occasione del 70° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e della Costituzione Italiana, sarà preceduta dal Meeting internazionale dei diritti umani (Perugia, 5-6 ottobre 2018) ed è pertanto un appuntamento che aiuta a riscoprire l’importanza dei valori della pace, della fraternità e della solidarietà, investendo innanzitutto sui giovani e sulla scuola. L'ufficio Pace  organizzato un pulman gratuito per accompagnare i cittadini aderenti.

				
Utilizzando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Leggi tutto...