SCIA per l’esercizio di attività di Casa Famiglia per anziani o disabili/appartamenti protetti per anziani o disabili/gruppi appartamenti per anziani o disabili fino ad un massimo di 6 ospiti

Ufficio di riferimento

L'ufficio di competenza è Servizi alla comunità

Corso Mazzini, 37 - 2° piano

0544.979.372 - 328

serv-alla-comunita@comunecervia.it

Scopo

Comunicare l’avvio dell’attività di appartamento protetto/gruppo appartamento per anziani/casa famiglia.

Descrizione

Il Servizio esamina la comunicazione per verificare se è correttamente compilata e se ci sono i necessari documenti allegati. Viene inviato all'istante l'avvio di procedimento o la richiesta di integrazione con interruzione termini.

Si verificano i requisiti necessari anche tramite richiesta di valutazione tecnica al Dipartimento di Sanità Pubblica dell'A. Usl della Romagna - Dipartimento di Sanità Pubblica di Ravenna.

Attivazione

  • Istanza di parte

Altri enti esterni coinvolti

Azienda Usl della Romagna

Documenti necessari

In triplice copia:

  • pianta planimetrica dei locali in scala 1:500 con individuazione del numero dei posti letto conforme all’ultimo progetto approvato dall’Ufficio tecnico comunale, firmata dall’interessato
  • fotocopia di un documento di identità personale in corso di validità
  • Carta dei servizi
  • Registro degli utenti del servizio


Solo per i cittadini stranieri :

  • dichiarazione di essere titolare di carta di soggiorno ovvero permesso di soggiorno e relativa fotocopia.

Requisiti

Numero massimo utenti ospitati: 6 unità.
L’attività deve operare nel rispetto delle vigenti normative in materia urbanistica, edilizia, prevenzione incendi, igiene e sicurezza.

 

Luogo presso il quale consegnare la domanda a mano

  • Servizi alla comunità

Termine di presentazione della domanda

60 giorni dall'avvio dell'attività

Termine del procedimento o della procedura a rilevanza esterna

30 giorni

Costi a carico dell'utente

Nessun costo a carico dell'utente

Normativa di riferimento

“Direttiva regionale per l’autorizzazione al funzionamento delle strutture residenziali e semiresidenziali per minori, portatori di handicap, anziani e malati di AIDS, in attuazione della L.r. 12 ottobre 1998, n. 34” approvata con delibera Giunta Regione Emilia-Romagna n°564 del 01 marzo 2000.

 

Regolamento per il funzionamento e la vigilanza nelle strutture residenziali per anziani con un numero di ospiti fino ad un massimo di sei di cui all’art. 9 della dgr 564/2000 e ss.mm.ii. denominate “casa famiglia”, “appartamento protetto per anziani” e “gruppo appartamento per anziani”. Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 18 del 09/04/2019

Informazioni utili

Saranno effettuati controlli su quanto dichiarato

Responsabile del procedimento

Il Dirigente di Settore o il Responsabile del Servizio o altro dipendente all'uopo delegato
Ufficio: Servizi alla comunità
Dirigente: Daniela Poggiali
Settore: Cultura, Servizi e beni comuni
Servizio: Servizi alla comunità
Dove rivolgersi: Corso Mazzini, 37 - 2° piano
Tel. 0544.979.372 - 328
Orari di apertura al pubblico:

dal lunedì al venerdì ore 09:00 – 13:00
il giovedì pomeriggio ore 15:00 - 17:00

Titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia: Dott. Alfonso Pisacane, Segretario generale

Le richieste di intervento sostitutivo dovranno essere inoltrate, mediante istanza scritta, circostanziata, completa delle indicazioni utili ad individuare il procedimento per il quale si chiede l'intervento sostitutivo:

A) da parte dei privati che hanno l’obbligo giuridico di dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a: comune.cervia@legalmail.it

B) da parte dei privati che non hanno l’obbligo giuridico di dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) tramite:

  • posta ordinaria indirizzata a Comune di Cervia Piazza Garibaldi n. 1 - 48015 Cervia
  • fax 0544/72.340

Aggiornato al 13/08/2019

Utilizzando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Leggi tutto...