Hobbista

Ufficio di riferimento

L'ufficio di competenza è Sviluppo Economico - Parco della Salina

Piazza XXV Aprile, 11 - 1° piano

0544.97.91.73

serv-attivita-economiche@comunecervia.it

Scopo

Avviare l'attivita' di hobbista

Descrizione

Sono hobbisti coloro che, non essendo in possesso dell'autorizzazione per il commercio su aree pubbliche, vendono, barattano, propongono o espongono, in modo saltuario ed occasionale, merci di modico valore.

Per svolgere l'attività di hobbista occorre essere in possesso di tesserino identificativo contenente generalità e foto, oltre a trenta appositi spazi per la vidimazione, rilasciato dal Comune di residenza, oppure dal Comune capoluogo della Regione Emilia-Romagna per i residenti in altra Regione.

Il tesserino identificativo è rilasciato per non più di una volta all'anno per nucleo di residenti nella stessa unità immobiliare e per un massimo di quattro anni, anche non consecutivi; tale tesserino, il cui rilascio è soggetto al pagamento di una somma, a titolo di diritti di istruttoria, pari a euro 100,00, non è cedibile o trasferibile ed è esposto durante la manifestazione in modo visibile e leggibile al pubblico e agli organi preposti al controllo, unitamente all'elenco della merce in esposizione.

Attivazione

  • Istanza di parte

Documenti necessari

  • copia carta di identità dell'intestatario
  • fototessera
  • copia della ricevuta del versamento di euro 100,00 per diritti di istruttoria

 

Requisiti

-essere in possesso dei requisiti morali previsti dall'art. 71del  D.Lgs 26 marzo 2010, n. 59

Luogo presso il quale consegnare la domanda a mano

  • Protocollo e Archivio

Modalità alternative per la consegna

  • Posta ordinaria

Costi a carico dell'utente

100 euro per diritti d'istruttoria che devono essere versati sul c.c.p.n 10421485 intestato a Comune di Cervia – Servizio Attività Economiche. L'originale dell'attestazione dell'avvenuto versamento va allegato alla richiesta.

Normativa di riferimento

L.R. Emilia Romagna n. 12/1999
L.R. Emilia Romagna n. 4/2013
Delibera Giunta Regionale Emilia Romagna n. 844 del 24/06/2013

Informazioni utili

I Comuni che organizzano le manifestazioni, prima dell'assegnazione del posteggio, procedono obbligatoriamente alla vidimazione, con timbro e data, di uno degli appositi spazi del tesserino. Anche nell'ipotesi in cui la gestione delle manifestazioni sia affidata a soggetti diversi, il controllo e la vidimazione spettano al Comune ospitante, che ne stabilisce le modalità operative.

È responsabilità dell'hobbista accertarsi della vidimazione giornaliera del tesserino da parte del Comune; in assenza di tale timbro il soggetto perde la condizione di hobbista e si configura a suo carico la fattispecie dell'esercizio del commercio senza autorizzazione, con le relative sanzioni.

Ciascun hobbista consegna al Comune, in occasione della vidimazione del tesserino, l'elenco completo dei beni che intende vendere, barattare, proporre o esporre.

L'elenco deve contenere la descrizione delle tipologie dei beni, il relativo prezzo al pubblico e l'indicazione della persona fisica o giuridica da cui l'hobbista li ha acquisiti.

Gli hobbisti non possono comunque vendere, barattare, proporre o esporre più di un oggetto con un prezzo superiore a euro 250,00; in ogni caso, il valore complessivo della merce esibita non può essere superiore a euro 1.000,00.

 

Responsabile del procedimento

Il Dirigente di Settore o il Responsabile del Servizio o altro dipendente all'uopo delegato

Modulistica per la richiesta

Ufficio: Sviluppo Economico - Parco della Salina
Dirigente: Daniele Capitani
Settore: Programmazione e gestione del territorio
Servizio: Sviluppo Economico - Parco della Salina
Dove rivolgersi: Piazza XXV Aprile, 11 - 1° piano
Tel. 0544.97.91.73
Orari di apertura al pubblico:

il martedì ore 9:00 – 13:00
il giovedì ore 9:00 - 13:00 e 15:00 - 17:00

Titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia: Dott. Alfonso Pisacane, Segretario generale

Le richieste di intervento sostitutivo dovranno essere inoltrate, mediante istanza scritta, circostanziata, completa delle indicazioni utili ad individuare il procedimento per il quale si chiede l'intervento sostitutivo:

A) da parte dei privati che hanno l’obbligo giuridico di dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a: comune.cervia@legalmail.it

B) da parte dei privati che non hanno l’obbligo giuridico di dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) tramite:

  • posta ordinaria indirizzata a Comune di Cervia Piazza Garibaldi n. 1 - 48015 Cervia
  • fax 0544/72.340

Aggiornato al 11/03/2019

Utilizzando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Leggi tutto...