Autorizzazione paesaggistica ordinaria

Ufficio di riferimento

L'ufficio di competenza è Servizio Urbanistica

Piazza XXV Aprile, 11 - 2° piano

0544.97.91.51

serv-pianurbanistica@comunecervia.it

Scopo

Dotare il cittadino di autorizzazione paesaggistica necessaria per procedere alla realizzazione di intervento edilizio in zona vincolata ai sensi dell'art. 146 del D. Lgs. 22 gennaio 2004, n. 42 - Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio.

Descrizione

Il richiedente deve presentare la domanda obbligatoriamente tramite portale telematico People (se non residenziale) o inviandola on-line tramite PEC all'indirizzo comune.cervia@legalmail.it (se residenziale). Il Responsabile verifica se ricorrono i presupposti per l’applicazione dell’art. 149, comma 1, alla stregua dei criteri fissati ai sensi degli articoli 140, comma 2, 141, comma 1, 141-bis e 143, comma 3 lettere b), c) e d); qualora detti presupposti non ricorrano, verifica se l’istanza stessa sia corredata della documentazione di cui al comma 3, art 146, provvedendo, ove necessario, a richiedere le opportune integrazioni e a svolgere gli accertamenti del caso. Entro 40 giorni dalla ricezione dell’istanza, effettua gli accertamenti circa la conformità dell’intervento proposto con le prescrizioni contenute nei provvedimenti di dichiarazione di interesse pubblico e nei piani paesaggistici, raccoglie il parere della Commissione per la qualità architettonica e il paesaggio e trasmette al soprintendente la documentazione presentata dall’interessato, accompagnandola con una relazione tecnica illustrativa (redatta dal responsabile del procedimento paesaggistico) dando comunicazione all’interessato dell’inizio del procedimento ai sensi delle vigenti disposizioni di legge in materia  di procedimento amministrativo.

Il soprintendente rende il parere di sua competenza, limitatamente alla compatibilità paesaggistica del progettato intervento nel suo complesso ed alla conformità dello stesso alle disposizioni contenute nel piano paesaggistico entro 45 giorni dalla ricezione degli atti. Entro venti giorni dalla ricezione del parere, l’amministrazione rilascia l’autorizzazione ad esso conforme.

In caso di parere negativo del sovrintendente, lo stesso comunica agli interessati il preavviso di provvedimento negativo ai sensi dell’art. 10-bis della legge 7 Agosto 1990, n. 241,  e successive modificazioni.

Nel caso in cui decorre inutilmente il termine di 45 giorni per il rilascio del parere del soprintendente. In ogni caso, decorsi sessanta giorni dalla ricezione degli atti da parte del soprintendente, l’amministrazione competente provvede sulla domanda di autorizzazione. Ai sensi dell'art.17-bis della L.241/1990 come integrato dall'art.3 della L.124/2015 dopo la decorrenza di 90 giorni dal ricevimento degli atti da parte del soprintendente senza che questo abbia provveduto al proprio assenso, concerto o nulla osta, questo si intende acquisito. 

Attivazione

  • Istanza di parte

Altri servizi dell'ente coinvolti

  • Sportello Unico

Altri enti esterni coinvolti

Soprintendenza per le Belle Arti e il Paesaggio con sede Ravenna.

Documenti necessari

  • fotocopia del documento di identità del dichiarante;
  • elaborati grafici;
  • Relazione Paesaggistica ai sensi del D. Lgs. 42/2004, conforme al D.P.C.M. 12/12/2005 (3 copie), completa di Estratto PRG, Estratto degli strumenti di pianificazione paesistica, Foto;
  • per interventi di lieve entità, scheda semplificata ai sensi del D. Lgs. 42/2004, conforme al D.P.C.M. 12/12/2005 ;
  • relazione descrittiva dell’intervento;
  • rappresentazione tridimensionale o rendering.

Requisiti

Essere proprietari, possessori o detentori di immobili ed aree di interesse paesaggistico.

Modalità per la consegna della domanda

Termine di presentazione della domanda

 

Termine del procedimento o della procedura a rilevanza esterna

Rilascio autorizzazione paesaggistica ordinaria.

Costi a carico dell'utente

Marca da bollo da € 16,00 sia per la domanda che per l'atto rilasciato, diritti di segreteria del Comune € 150 daversare su c/c postale n.11386489 intestato a Comune di Cervia - Settore PT Servizio Tesoreria oppure bonifico alle seguenti coordinate CODICE IBAN : IT78 U076 0113 1000 0001 1386 489 specificando la causale DIRITTI DI SEGRETERIA

Normativa di riferimento

- D. Lgs. 22-01-2004, n. 42 “Codice dei beni culturali e del paesaggio” e s.m.i.;

- D.P.C.M. 12/12/2005.

Informazioni utili

Ricevimento pubblico Piazza XXV Aprile n. 11

- martedì e giovedì, arch. Fabio Calderoni presso gli uffici Servizio Urbanistica P. 2°, dalle 11,00 alle 12,00 ;

Presentazione istanze:

- invio on line tramite portale People dello Sportello Unico;(non residenziale)

- invio on-line tramite PEC all’indirizzo comune.cervia@legalmail.it (residenziale)

http://www.comunecervia.it/approfondimenti/sportello-unico.html

Indirizzo web del servizio on line

Responsabile del procedimento

arch. Fabio Calderoni

Modulistica per la richiesta

Ufficio: Servizio Urbanistica
Dirigente: Daniele Capitani
Settore: Programmazione e gestione del territorio
Servizio: Urbanistica
Dove rivolgersi: Piazza XXV Aprile, 11 - 2° piano
Tel. 0544.97.91.51
Orari di apertura al pubblico:

il martedì ore 9:00 – 13:00
il giovedì ore 9:00 - 13:00 e 15:00 - 17:00

Titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia: Dott. Alfonso Pisacane, Segretario generale

Le richieste di intervento sostitutivo dovranno essere inoltrate, mediante istanza scritta, circostanziata, completa delle indicazioni utili ad individuare il procedimento per il quale si chiede l'intervento sostitutivo:

A) da parte dei privati che hanno l’obbligo giuridico di dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a: comune.cervia@legalmail.it

B) da parte dei privati che non hanno l’obbligo giuridico di dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) tramite:

  • posta ordinaria indirizzata a Comune di Cervia Piazza Garibaldi n. 1 - 48015 Cervia
  • fax 0544/72.340

Aggiornato al 11/11/2015

Autorizzazione paesaggistica semplificata

Ufficio di riferimento

L'ufficio di competenza è Servizio Urbanistica

Piazza XXV Aprile, 11 - 2° piano

0544.97.91.51

serv-pianurbanistica@comunecervia.it

Scopo

Dotare il cittadino di autorizzazione paesaggistica necessaria per procedere alla realizzazione di intervento edilizio per interventi di lieve entità indicati nell'elenco di cui all'Allegato I del D.P.R. 9 luglio 2010, n.139,  in zona vincolata ai sensi dell'art. 146 del D. Lgs. 22 gennaio 2004, n. 42 - Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, 

Descrizione

Il richiedente deve presentare la domanda obbligatoriamente tramite portale telematico o inviandola on-line tramite PEC all'indirizzo comune.cervia@legalmail.it. Il Responsabile verifica se ricorrono i presupposti per l’applicazione dell’art. 149, comma 9, alla stregua dei criteri fissati ai sensi degli articoli del D.P.R. 9 luglio 2010, n.139.

Il procedimento autorizzatorio semplificato si conclude con un provvedimento espresso entro il termine di 60 giorni dal ricevimento della domanda.

Il responsabile del procedimento entro 30 giorni dal ricevimento della domanda, corredata della documentazione prescritta, effettua gli accertamenti e le valutazioni istruttorie, e predispone per la firma del dirigente, qualora ne ricorrano i presupposti, il provvedimento negativo di conclusione anticipata del procedimento.

Il responsabile del procedimento, ricevuta la domanda, verifica preliminarmente se l’intervento presentato non sia esonerato dall’autorizzazione, ai sensi dell’art.149 del Codice, oppure se sia assoggettato al regime ordinario , di cui art.146 del Codice.

In caso positivo, di assoggettamento ad autorizzazione semplificata, viene comunicato all’interessato l’avvio del procedimento. Con la medesima comunicazione vengono richiesti all’interessato, ove occorrano, un’unica volta, i documenti e i chiarimenti indispensabili, che sono presentati o inviati in via telematica entro 15 giorni dal ricevimento della richiesta. Il procedimento resta sospeso fino alla ricezione della documentazione integrativa  richiesta. Decorso inutilmente il suddetto termine, viene concluso comunque il procedimento.

Il responsabile del procedimento verifica preliminarmente entro il termine di 30 giorni, anche avvalendosi del Servizio Edilizia,  la conformità dell’intervento progettato alla disciplina edilizia e urbanistica. In caso di non conformità alla disciplina urbanistica ed edilizia viene dichiarata l’improcedibilità della domanda, dandone immediata comunicazione al richiedente.

In caso di valutazione positiva  della conformità e della compatibilità paesaggistica, per cui può essere anche acquisito il parere favorevole della Commissione per la Qualità Architettonica e il Paesaggio (C.Q.A.P.), il cui parere non è obbligatorio,  il responsabile del procedimento provvede immediatamente e comunque entro 30 giorni dal ricevimento della domanda  alla trasmissione alla soprintendenza , unitamente alla domanda e alla documentazione pervenuta, di una motivata proposta di accoglimento della domanda stessa.

Se la valutazione del soprintendente è positiva , questi esprime il suo parere vincolante favorevole entro il termine di 25 giorni dal ricevimento di quanto sopra, dandone immediata comunicazione in via telematica al comune.

In caso di mancata espressione del parere del soprintendente, viene rilasciata l’autorizzazione semplificata prescindendo da quest’ultimo parere.

Entro il termine di 5 giorni dal ricevimento del parere vincolante viene adottato il provvedimento di autorizzazione semplificata conforme al parere favorevole vincolante della soprintendenza , dandone immediata comunicazione al richiedente e alla soprintendenza.

In caso di valutazione negativa da parte del soprintendente , questo adotta, entro 25 giorni dal ricevimento della proposta, il provvedimento di rigetto dell’istanza, previa comunicazione all’interessato dei motivi che ostano all’accoglimnento, in cui vengono esposti i motivi di rigetto dell’istanza e di non accoglibilità delle osservazioni eventualmente presentate dall’interessato.

Il provvedimento di rigetto è immediatamente comunicato al comune e all’interessato da parte della soprintendenza.

Quando l’area sia assoggettata a specifiche prescrizioni d’uso del paesaggio, contenute nella dichiarazione di notevole interesse pubblico, nel piano paesaggistico o negli atti di integrazione del vincolo adottati ai sensi dell’art.141-bis del Codice, il parere del sovrintendente è obbligatorio e non vincolante; in caso di parere contrario del soprintendente il provvedimento di rigetto è adottato dall’amministrazione comunale.

L’autorizzazione paesaggistica semplificata è immediatamente efficace ed è valida 5 anni.

Attivazione

  • Istanza di parte

Altri servizi dell'ente coinvolti

  • Sportello Unico

Altri enti esterni coinvolti

Soprintendenza per le Belle Arti e il Paesaggio con sede Ravenna.

Documenti necessari

  • fotocopia del documento di identità del dichiarante;
  • elaborati grafici;
  • Relazione Paesaggistica Semplificata conforme alla “Scheda per la presentazione della richiesta di autorizzazione paesaggistica per le opere il cui impatto paesaggistico è valutato mediante una documentazione semplificata” allegata al D.P.C.M. 12/12/2005 , contenente Estratto PRG, Estratto degli strumenti di pianificazione paesistica, Foto;
  • relazione descrittiva dell’intervento ;
  • rappresentazione tridimensionale o rendering.

Requisiti

Essere proprietari, possessori o detentori di immobili ed aree di interesse paesaggistico.

Modalità per la consegna della domanda

Termine di presentazione della domanda

 

Termine del procedimento o della procedura a rilevanza esterna

Rilascio autorizzazione paesaggistica semplificata.

Costi a carico dell'utente

Marca da bollo da € 16,00 sia per la domanda che per l'atto rilasciato, diritti di segreteria del Comune € 150 daversare su c/c postale n.11386489 intestato a Comune di Cervia - Settore PT Servizio Tesoreria oppure bonifico alle seguenti coordinate CODICE IBAN : IT78 U076 0113 1000 0001 1386 489 specificando la causale DIRITTI DI SEGRETERIA

Normativa di riferimento

- D. Lgs. 22-01-2004, n. 42 “Codice dei beni culturali e del paesaggio" e s.m.i.;

- D.P.R. 139/2010

- D.P.C.M. 12/12/2005.

Informazioni utili

Ricevimento pubblico Piazza XXV Aprile n. 11

- martedì e giovedì, arch. Fabio Calderoni presso gli uffici Servizio Urbanistica Privata P. 2°, dalle 11,00 alle 12,00 ;

Presentazione istanze:

- invio on line tramite portale People dello Sportello Unico;(non residenziale) ;

- invio on-line tramite PEC all’indirizzo comune.cervia@legalmail.it (residenziale);

http://www.comunecervia.it/approfondimenti/sportello-unico.html

Indirizzo web del servizio on line

Responsabile del procedimento

arch. Fabio Calderoni

Modulistica per la richiesta

Ufficio: Servizio Urbanistica
Dirigente: Daniele Capitani
Settore: Programmazione e gestione del territorio
Servizio: Urbanistica
Dove rivolgersi: Piazza XXV Aprile, 11 - 2° piano
Tel. 0544.97.91.51
Orari di apertura al pubblico:

il martedì ore 9:00 – 13:00
il giovedì ore 9:00 - 13:00 e 15:00 - 17:00

Titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia: Dott. Alfonso Pisacane, Segretario generale

Le richieste di intervento sostitutivo dovranno essere inoltrate, mediante istanza scritta, circostanziata, completa delle indicazioni utili ad individuare il procedimento per il quale si chiede l'intervento sostitutivo:

A) da parte dei privati che hanno l’obbligo giuridico di dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a: comune.cervia@legalmail.it

B) da parte dei privati che non hanno l’obbligo giuridico di dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) tramite:

  • posta ordinaria indirizzata a Comune di Cervia Piazza Garibaldi n. 1 - 48015 Cervia
  • fax 0544/72.340

Aggiornato al 11/11/2015

Utilizzando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Leggi tutto...