Consigli di zona

Consigli di zona

Iniziati gli incontri del Sindaco e della Giunta in tutti i quartieri. Informazione ai cittadini sulle azioni fatte,quelle future ed ascolto. Presentate anche le priorità e progetti del Cdz.

 

CERVIA

È iniziato IL 22 ottobre a Cervia Centro il ciclo di incontri che porterà il Sindaco e la Giunta in tutti i quartieri della città.

Un occasione per tracciare il quadro delle azioni e progetti portati avanti, quelli che si realizzeranno nei prossimi mesi e per dialogare ed ascoltare la cittadinanza. Inoltre sono state presentate anche le 5 priorità selezionate dal nuovo Consiglio di zona ed i progetti elaborati dopo un importante azione di ascolto dei cittadini.

L'intervento del Sindaco si è snodato sulle 7 priorità di lavoro, partendo dalle SCUOLE dove sono stati tanti gli interventi di messa in sicurezza della scuola Pascoli ed alessandrini, senza dimenticare la riqualificazione di tutti i giardini e aree gioco compresa quella del nido. 

Si è poi passato allo sport e poi alla comunità sottolineando l'innovazione nelle politiche di welafare e la nuova casa del volontariato.

Una sottolineatura anche per quanto riguarda i servizi sanitari ed anziani con la sistemazione della casa di riposo busignani e la ristrutturazione interna ed esterna in corso da parte dall'Ausl dell'ospedale.

Si è poi passati alla cura e manutenzione del territorio presentando i prossimi interventi nel quartiere: sistemazione di tutte le vie nella zona ex stazione radio in corso, la realizzazione del marciapiede e messa in sicurezza di viale Milazzo (I stralcio), la realizzazione del percorso ciclo pedonale in viale Volturno nel tratto Mille-Milazzo, vari asfalti nella zona del centro oltre che il completamento del viale dei Mille ed il Restyling del Viale Roma.

Sollevata dai cittadini la pericolosità della via Malva sud- Bova per la quale la Giunta sta predisponendo un primo progetto di miglioramento della sicurezza.

Si è poi passati alle azioni fatte per rivitalizzare il centro storico e le riqualificazioni del porto, borgomarina e magazzino del sale.

Si è concluso con le opere di mobilità dopo la rotonda delle saline in corso di realizzo, la prossima tappa sarà il completamento da parte dei privati della nuova strada che collegherà il coop alla rotonda dell'alberghiero sistemando anche il parcheggio (inizio lavori previsto nella seconda parte del 2019).

In ultimo il bilancio presentando conti in ordine, riduzione del debito di circa 12 milioni in 4 anni, 11 mln di opere pubbliche fatte grazie alla sinergia pubblico privato, 6 mln di finanziamenti regionali - UE vinti.

Il cdz ha concluso presentando i progetti infermiere di quartiere e la radio di comunità.

***********************

MILANO MARITTIMA

Folta partecipazione il 25 ottobre alla riunione pubblica del Consiglio di Zona di Milano Marittima, dove la presidente Barbara Bellettini insieme ai suoi collaboratori ha esposto le 5 priorità da sottoporre all'amministrazione: manutenzione, cura dell'ambiente e pulizia, parcheggi, sicurezza urbana.

L'amministrazione con il Sindaco e la Giunta ha risposto alle priorità, fatto il punto delle azioni in corso e quelle future per poi lasciare spazio a domande e spunti del pubblico.

Sul tema dei parcheggi l'amministrazione sta lavorando anche ad alcuni spunti emersi durante la serata. Vorrebbe realizzare un piano poliennale per accrescere i parcheggi lavorando su più punti: aumentare gli stalli pubblici (mantovana, stadio, via Jelena Gora), tramite privati realizzare nuove aree sosta riservate ai clienti degli hotel, migliorare il servizio navetta.

In particolare nei prossimi anni l'Amministrazione acquisirà dai privati mediante accordi urbanistici delle nuove aree sosta che potranno servire a Milano Marittima nord (zona colonie) ed a sud in particolare in via Chiappini/Guerrini.

Dibattuto anche il tema della pulizia. Qui l'Amministrazione attende l'esito della nuova gara indetta da ATERSIR nel cui capitolato sono stati inseriti dei miglioramenti che si aggiungono ai progetti sperimentati in modo positivo questa estate nel centro e zone limitrofe.

Sul tema della sicurezza, oltre che il positivo servizio sperimentato questa estate con la Polizia Municipale in centro, dal 2019 inizieranno i lavori, una volta terminata le procedura del project financing, per sostituire tutti lampioni con tecnologia led che eviterà lo spegnimento di 2 lampioni su tre per il risparmio energetico nelle ore notturne, migliorando sensibilmente la sicurezza.

Dibattuto anche il tema delle attività ed agenzie che offrono sconti ed offerte per gli addii al celibato, per i quali bisogna fare pressioni affinché pochi albergatori possano pregiudicare la località.

Il Cdz ha poi presentato le diverse iniziative portate avanti per sostenere le realtà organizzate del territorio, e il progetto di comunità “Vivere la musica… giocando!” che vede coinvolta la Scuola Primaria G. Mazzini nel promuovere coesione, socializzazione, aggregazione, e diffusione della cultura musicale nel territorio.

Le risposte alle esigenze prioritarie rientrano nel quadro di interventi strategici che l’Amministrazione sta portando avanti: interventi nelle scuole, sostegno allo sport, welfare, sicurezza, cultura e giovani, grandi opere come il centro e il lungomare di Milano Marittima che continuerà lungo la costa e viabilità in programma. I cittadini sono stati aggiornati anche sull’avanzamento dei lavori al Woodpecker, futuro Parco delle Arti e della Musica.

***********************

PISIGNANO-CANNUZZO

La Giunta a Pisignano e Cannuzzo per ascoltare e dialogare con i residenti.Al via due importanti piste ciclabili, riduttori di velocità e controllo di vicinato. Iniziative Cdz per aggregazione socialità.

Si è svolta il 29 ottobre la terza serata di confronto tra amministrazione, cdz e cittadini a Pisignano e Cannuzzo.

5 le priorità presentate all'amministrazione per le quali si sono predisposte soluzioni.

La prima priorità dei cittadini è la velocità dei veicoli e per ridurre la velocità verranno installati 5 box autovelox che a turno potranno fare multe per chi sfreccia nei centri del paese; saranno installati in questa prima fase anche in tanti altri quartieri. L'obiettivo non è fare multe, anche perché non saranno attivi mai tutti contemporaneamente, facendo però un'ottima funzione di deterrenza.

Per migliorare la sicurezza stradale sono in partenza a breve le due piste ciclabili bei centri di Pisignano e Cannuzzo. A Pisignano per ridurre al minimo i disagi per i lavori verrà realizzata anche un'area sosta per le attività economiche del paese.

Altra priorità riguarda la sicurezza per la quale l'amministrazione è disponibile ad avviare anche qui la sperimentazione del controllo di vicinato, oltre che implementare la video sorveglianza nel centro di Pisignano. Inoltre dal 2019, con il nuovo project della pubblica illuminazione in corso, si sostituiranno tutti i lampioni con led che miglioreranno l'illuminazione delle strade senza spegnimenti notturni.

Altre priorità segnalate: la pulizia e manutenzione.

Non solo interventi strutturali ma anche di aggregazione e socializzazione che si uniscono al ricco palinsesto di attività delle associazioni presenti: Grama, Del Duca, volley, Francesca Fontana, Tolmino Baldassari.

Il Cdz porterà avanti infatti due importanti progetti di comunità: Goodbye Summer e Old&Young, il primo dedicato al protagonismo giovanile nel creare occasioni di aggregazione musicale per la frazione,  il secondo incentrato sullo scambio intergenerazionale bambini-anziani con la valorizzazione di saperi e tradizioni locali. Molte le associazioni già attivate e coinvolte nell'organizzazione di iniziative ed eventi: Fagiolo Magico (animazione e laboratori), Astronomica del Rubicone (incontri di osservazione del cielo),  Grama (apertura del Centro Sociale per le attività dei cittadini), Scambiamenti e Zirialab (aggregazione giovanile).

***********************

MONTALETTO - VILLA INFERNO

Nell'incontro del 5 novembre la Giunta affrontato  le priorità dei Cdz: velocità, mobilità, manutenzione strade, ambiente. Al via 6 box velox, richiesta alla Provincia la limitazione ai mezzi pensanti a Villa inferno, approvato il progetto per il percorso ciclo-pedonale in mezzo alle saline per collegare a Villa inferno il centro visite saline, monitoraggi ambientali.

Continuano gli incontri della giunta nei vari quartieri della città. Folta la presenza anche a Montaletto e Villa inferno, presso il centro di aggregazione del Comune l'Airone.

Come sempre erano 5 le priorità messe in fila dal cdz alle quali la giunta ha dato risposta durante l'assemblea.

In particolare, come in tutte le frazioni dell'entroterra, la prima richiesta è legata alla sicurezza stradale in particolare per ridurre la velocità dei mezzi che attraversano paesi o centri abitati, per ovviare a questo la Giunta ha predisposto un piano che prevede l'installazione a breve dei box velox che a turno possono fare anche sanzioni. L'obiettivo quindi non è quello di fare cassa, ma deterrenza in quanto non faranno mai le multe tutti i box velox in contemporanea. Saranno in particolare due i box velox installati a villa inferno all'ingresso del paese sulla SP6 grazie al parere favorevole delle Provincia (proprietaria della strada) e 3 a Montaletto, di cui uno sulla 71 bis e gli altri due sulla via Confine, anch'esse strade provinciali.

La seconda richiesta riguardava la riduzione del traffico dei mezzi pesanti all'interno della frazione di villa inferno, la Giunta condivide la richiesta ed ha chiesto quindi alla Provincia (proprietaria della SP6 che passa nel paese) di poter prevedere il divieto di transito ai mezzi pesanti, viste anche le nuove opere di grande mobilità fatte sulla SS16 (rotonda delle saline e svincolo a Pinarella).

Altra priorità la manutenzione delle strade per le quali la giunta ha previsto già alcuni interventi, il primo sarà in via Visdomina per sistemare la strada con un costo di 150.000. Nel forese in particolare il problema riguarda il consolidamento dei fossi che tendono a cedere sui lati e quindi a fessurare la strada.

Priorità anche alle vie ciclabili, per le quali la giunta sta investendo molto, sia per l'ambiente che per la sicurezza stradale. Dopo anni si sta costruendo la pista ciclabile che collegherà Cesena, Montaletto e Cervia (centro visite) e da lì nel 2019 anche nel centro di Cervia. Un altro collegamento importante è stato già deliberato dalla giunta che servirà ed evitare alle bici di passare sulla sp254 e collegherà il centro visite con villa inferno/Cervia vecchia per un costo di 120.000 euro, creando un passaggio molto suggestivo oltre che con alcune limitazioni per rispettare l'ambiente.

Continua ovviamente l'impegno anche per migliorare sempre la scuola elementare di Montaletto, grande presidio di comunità e gli spazi di aggregazione: dopo il centro l'airone a villa inferno a breve partiranno i lavori di sistemazione del parco giochi di via Pio la Torre. La Giunta ha anche ribadito il successo delle iniziative culturali della scorsa estate nel forese, come importante occasione di aggregazione.

Tra i temi emersi durante il dibattito è stata posta attenzione anche ai temi ambientali, come il controllo dell'elettrosmog ed il monitoraggio dei siti di conferimento delle ramaglie per i quali la Giunta si attiverà per i dovuti controlli ambientali tramite Arpae.

I consigli di zona hanno presentato anche i seguenti progetti di comunità che sono stati sostenuti dall'amministrazione:SCREENING ANZIANI  (per una precoce individuazione di indicatori di deterioramento cognitivo) e “UNA SERATA A SCUOLA…ALLA TERZA ETA’’ progetto ideato per stimolare l’incontro conviviale tra anziani, offrendo un luogo-attivante (scuola-mensa scolastica) raggiungibile a piedi, da utilizzare una sera a settimana per dialogare, giocare, fare nuove amicizie, entrare in relazione con gli altri, essere parte attiva della comunità. Già realizzato (luglio) il Concerto Coro Ruben è una delle iniziative supportate dal CdZ che potrebbero diventare appuntamento annuale fisso, attraverso il quale stimolare l’aggregazione e il protagonismo dei giovani.

<<Il nostro obiettivo - dichiarano il Sindaco Luca Coffari e la Giunta - è quello di far crescere sempre di più la qualità della vita nei nostri quartieri anche grazie ad un confronto continuo con i cittadini e cdz. I quartieri del forese non devono essere considerati come dormitorio ma avere vita propria, per cui oltre alla risoluzione delle problematiche, opere pubbliche abbiamo realizzato o animato  luoghi di aggregazione ed iniziative culturali>>.

 

 

Torna indietro

Utilizzando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Leggi tutto...